Apertura Settembre 2019

Appartamenti “Papstlhof” | IL MASO

Kaltern am SeeGli appartamenti del “Papstlhof” si trovano nel pittoresco villaggio vinicolo di Caldaro al Lago, tra i vigneti e allo stesso tempo a pochi passi dal centro del paese. Il maso, i suoi appartamenti e il suo vigneto biodinamico di nuova costruzione vi accolgono con un fascino elegante e un'architettura all'avanguardia. Il design moderno si combina con la tradizione e l'audace architettura d'interni è frutto dell'espressione di artisti tirolesi.

Tutti gli appartamenti si affacciano sulle imponenti dolomiti e sul paese di Caldaro sulla Strada del Vino.

L'ampio giardino è composto da una piscina, una piazzetta e un focolare e offre molto spazio ai nostri ospiti. Vi aspettiamo per gustare il nostro vino di Caldaro al Lago e i nostri prodotti da agricoltura biodinamica.

Saremo lieti di accogliervi come nostri ospiti e di salutarvi come amici.

 


VITICULTURA AL LAGO DI CALDARO

Kaltern am See Biodynamische Weingärten

I due ettari di vigneti del Papstlhof vicino al Lago di Caldaro sono coltivati biodinamicamente da 10 anni secondo i valori e le convinzioni dell'antroposofo Rudolf Steiner: il cielo e le sue stelle sono coinvolti nella fioritura delle piante e dei loro frutti e la fertilizzazione organica è una rivitalizzazione della terra. Questa procedura mantiene la salute del suolo e le piante offrono frutti ottimi per la nostra salute. Il nostro amore e la nostra attenzione vanno alle viti, alla terra su cui crescono e al vino.

 


ARCHITETTURA degli appartamenti

L´azienda come incarnazione di ciò che la circonda:

Il “Papstlhof” è stato costruito in una posizione spettacolare in mezzo ai pittoreschi vigneti di Caldaro.

Il maso è composto da due strutture (una residenziale padronale ed uno per gli ospiti). I due edifici sono disposti l´una accanto all´altro, ma non sono appositamente allineati,, per garantire un´ ottimale vista verso la valle e allo stesso tempo per assicurare la privacy ad ogni singola unità abitativa.

La sala degustazione, con il suo fascino, funge da elemento di collegamento. Invita gli ospiti a soffermarsi e a degustare i vini. La struttura all'avanguardia degli edifici suggerisce un'eleganza contemporanea e le pieghe eterogenee dei tetti a sella si armonizzano con l'ambiente tradizionale. Lo standard estetico desiderato si riflette nel design materiale di altissima qualità dell’azienda, sia all'interno che all'esterno.

All'esterno si troviamo la piscina, la piazzetta e il focolare.

Naturalmente abbiamo pensato anche ai "piccoli" ed è stato creato per loro un parco giochi creativo.

Gli architetti:

Andreas Lengfeld & Pavol Mikolajcak

 

 


Denominazione

Gli anziani di Caldaro usavano i soprannomi e li ricordano ancora oggi: la nostra famiglia, infatti, porta il soprannome “Papstl”.

L´origine del soprannome risale al 1836. In questo periodo i giovani tirolesi venivano estratti a sorte per servire nelle proprietà papali. Questo servizio era vincolante per 11 anni, veniva retribuito solo con vitto e alloggio ed era utilizzato anche per scambi commerciali. I figli di agricoltori, funzionari pubblici e ricchi commercianti, potevano trasferire questo servizio obbligatorio ai lavoratori ordinari e ai lavoratori a giornata, garantendo così benefici alle loro famiglie.

Questa opportunità fu data al nostro bisnonno Josef Andergassen. 

Al suo ritorno, ricevette dalla gente di Caldaro il soprannome di “Papstl”, proprio perché aveva servito il Papa, nei suoi possedimenti a nord di Firenze.

Josef Andergassen era “Saltner” (viticoltore) di professione. I “Saltner” venivano sceltiogni anni  tra i giovani del villaggio ed avevano il compito di proteggere i vigneti e il raccolto dai ladri. Un “Saltner” indossava abiti particolari: pantaloni di pelle, una larga cintura ricamata intorno alla vita, catene con trofei di caccia intorno al collo, come per esempio le imponenti zanne di un cinghiale. Il suo cappello con splendide piume di pavone, gallo cedrone e coda di volpe faceva apparire il “Saltner” più imponente e spaventoso. Era armato anche di una lancia.

Ecco perché, per onorare i nostri antenati e allo stesso tempo per rafforzare le nostre radici, abbiamo dato alla nostra azienda agricola il nome “Papstlhof”.